Al momento stai visualizzando un amore di orecchino
orecchini con grande cammeo corallo

un amore di orecchino

UNA SORPRESA DAL PASSATO

Quando meno te lo aspetti la realtà è più sorprendente dell’immaginazione e dietro ad ogni oggetto si cela una storia a volte molto particolare.

Gli orecchini sono da sempre il mio chiodo fisso, indossarli è un modo semplice per abbellire il viso e darmi il buonumore.
Se fossi vissuta nell’antico Egitto, sicuramente mi sarei trovata a mio agio; tra gioielli unici e una moltitudine di gatti. Si, gli egiziani adoravano questo felino, entrato con passo felpato nella loro vita. Dapprima fu un’incredibile cacciatore di topi, proteggendo le scorte di grano dagli sgraditi intrusi. Col passare del tempo prese parte alla quotidianità della vita domestica, ottenendo un posto di rilievo all’interno della famiglia. L’attenta osservazione e il rispetto degli uomini verso questo animale,fu tale da arrivare a divinizzarlo.
La dea egiziana Bastet era raffigurata con il corpo femminile e la testa da felino; a volte la sua statua aveva le sembianze di un gatto nero con ai lobi dei grandi orecchini a cerchio. Decisamente non avrei mai pensato che tra i primi a “indossare”questi gioielli fosse stato il gatto! Scherzi a parte, mi sarebbe piaciuto vivere in quell’epoca; avere a disposizione quei meravigliosi pendenti da infilare alle mie orecchie e una moltitudine di gatti da viziare e coccolare.

QUANDO AD ESSERE COOL È UN MAHARAJA

Krishnaraja Wadiyar IV, nasce il 04/06/1884 e sarà il ventiquattresimo Maharaja di Mysore. Mentre l’infante cresce a palazzo, circondato da tutori che lo educano e istruiscono, la situazione dell’ India è complicata.

Krishnaraja Wadiyar IV, uomo colto e lungimirante si prodigherà per il benessere di tutti; costruendo, istruendo e cercando di rendere autonomo il popolo. Le donne indiane acquisiranno il diritto di voto, prima di molte altre nel mondo. Fonderà istituti di ricerca, università e ospedali. Farà costruire diverse dighe, una addirittura con i propri averi; trattandosi di un progetto importante per l’irrigazione del regno Il governariato inglese, riconoscerà il grande operato del Re di Mysore; una vita spesa alla ricerca del bene per il prossimo fino alla fine nel 1940. Nei ritratti fatti durante la sua esistenza, indossa sempre dei gioielli simbolo della casta; ma se da giovane ne era letteralmente ricoperto, le ultime immagini lo immortalano con gioielli più eleganti, raffinati e con gli orecchini di diamanti. Il gioiello più raro e prezioso della sua collezione ? Indubbiante il rispetto del suo popolo, che ancora oggi lo celebra.

VOLEVO LA LAMPADA MAGICA

È impossibile dire che il fascino dell’oriente mi lascia indifferente, sarebbe una grossa bugia. Tutto è iniziato verso la fine degli anni ottanta, guardando al cinema il film “Superfantagenio”. Dotata di grande immaginazione, avrei tanto voluto per me la lampada magica e quel fantastico genio che esaudisce i desideri. Un grande “omone”barbuto con tanto di turbante e orecchino, pronto a trasportarmi sul tappeto magico che vola in un mondo dove tutto diventa possibile.

Adesso mi fa tenerezza l’idea che Bud Spencer abbia impersonato questo fantasioso personaggio; ma allora, per il pubblico di noi bambini era decisamente credibile, un forte stimolo per fantasia e creatività. Da adulti ognuno ha fatto le proprie scelte; io ho seguito il mio cuore lavorando con ciò che amo, i gioielli d’epoca e naturalmente gli orecchini.

QUANDO È LUI CHE INDOSSA L’ORECCHINO CON CLASSE

Ascoltando delle mie clienti, ho avuto la conferma che il fascino ha diverse sfaccettature. Mentre provano le parure, parlano dei loro interessi su svariati argomenti e naturalmente dell’universo”maschile”. Alcune di loro hanno vissuto all’estero in gioventù per studiare o accompagnando il marito nel lavoro; signore capaci di sorprendersi piacevolmente su certe notizie. Quando è chiamato in causa il cinema, mi trovo spesso in accordo con le loro scelte; a volte il fascino dello stereotipo avvolge più generazioni. L’eroe buono ma”canaglia”, seducente e colto fa sempre centro. Harrison Ford incarna questa fantasia, poliedrico e carismatico con quel pizzico d’ironia che fa breccia nei cuori. Nel privato è ancora più sorprendente, marito devoto, padre amorevole e nonno speciale; adora guidare aerei, elicotteri e andare in bici. All’età di 55 anni decide di farsi forare il lobo sinistro ed indossare l’orecchino. Adesso che è uno straordinario ottantenne, continua a rappresentare l’eroe col brillio nello sguardo e il vezzo del gioiello.